Quali sono i mezzi e le dotazioni di sicurezza

Il regolamento al codice della nautica non ha sostanzialmente modificato le dotazioni di sicurezza che devono essere tenute a bordo delle unità da diporto.
Si ricorda, come accennato all’inizio, che gli atolli a bordo vanno sostituiti nei tempi indicati nel decreto ancora da emanare. La tabella che segue stabilisce le dotazioni di sicurezza e i mezzi di salvataggio minimi obbligatori che devono essere tenuti a bordo dei natanti e delle imbarcazioni - con o senza Marchio CE - in relazione alla distanza dalla costa (per la navigazione marittima) o dalla riva (nelle acque interne), fermo restando la responsabilità del conduttore di dotare l’unità di quegli ulteriori mezzi e attrezzature di sicurezza suggeriti dall’arte marinaresca, dalle condizioni meteo-marine e dal buon senso (come ad esempio: ancore, catene, scandaglio, mezzo di governo ausiliario, remi, gaffa, cavi, ecc.). Con le maggiori responsabilità attribuite dalla legge al diportista, si ricorda che la sicurezza della navigazione inizia in banchina, prima della partenza.

Ecco le dotazioni di sicurezza da tenere a bordo nelle varie ipotesi di distanza dalla costa:
Scarica il file contene la tabella "Mezzi e dotazioni di sicurezza".
(dotazioni di sicurezza)